Investimenti

Perché gli investimenti con orizzonte di lungo termine convengono?

In questo articolo tratterò di come e quanto siano convenienti alcuni investimenti finanziari fatti per un lungo periodo di tempo e con una lunga scadenza.

POSSIBILE CONVENIENZA DEI DIVERSI INVESTIMENTI FINANZIARI NEL LUNGO PERIODO O TERMINE:

Se hai intenzione di investire i tuoi risparmi in denaro con l’interesse ad avere necessariamente un guadagno futuro, devi sapere che conviene maggiormente fare un proprio investimento finanziario di più lunga durata negli anni, anche in azioni, o in altri titoli privati.

Infatti può esserti conveniente qualunque investimento finanziario, anche se considerato maggiormente rischioso, rispetto ad altri investimenti possibili, come ad esempio quello in azioni di più società emittenti ed anche quotate in Borsa.

L’investimento azionario, può permetterti di possedere una determinata quantità di azioni acquistate, anche con una perdita di valore temporaneamente e di aspettare che la loro quotazione di mercato aumenti nei mesi o anni futuri, per poterle rivendere ad un terzo acquirente, guadagnando sulla differenza, con il loro più basso valore di mercato iniziale e precedente.
Ti conviene infatti aspettare che il loro valore di mercato aumenti nuovamente, dopo una diminuzione attuale e per più volte, considerando che tu sia libero di rivenderle in qualunque periodo futuro più favorevole di quello presente, perché le azioni a differenza di altri titoli, non hanno una scadenza da rispettare, per riuscire ad ottenerci un guadagno in conto capitale.

E’ molto probabile che in anni futuri, rispetto al periodo presente la società emittente non sia necessariamente più in perdita, ma che abbia anche degli utili conseguiti con maggiore frequenza o crescenti e quindi con una maggiore domanda quantitativa di azioni, da parte degli investitori che può farne salire il loro valore di mercato anche di molto, rendendoti davvero vantaggiosa una loro vendita, per un buon guadagno.
Potrà esserti anche utile sapere se vuoi investire delle somme in denaro risparmiate, in titoli come le azioni, che il pagamento dei loro dividendi maturati, a favore tuo come possessore ed azionista, è possibile se si sono avuti degli utili conseguiti, fino all’anno in cui vengono rivendute alla società emittente.
Inoltre potrai avere la possibilità di riscuotere, per il possesso delle azioni dei dividendi maggiori, se sono detenute per più anni e per un lungo periodo di tempo, sempre a condizione che la società emittente consegua mediamente e ripetutamente degli utili d’esercizio ogni anno.

Bisogna considerare che possa esserti maggiormente conveniente finanziariamente anche investire qualunque somma di denaro tu abbia momentaneamente, in titoli con più lunga scadenza prolungata negli anni futuri, a differenza di altri, perché ti offrono un rendimento maggiore costituito dagli interessi da percepire, a tasso variabile o fisso.

Infatti possono renderti degli interessi variabili nel loro reale ammontare, ma ad un tasso più elevato, rispetto a quello previsto, per gli altri titoli con una più breve scadenza. Gli interessi sono maggiori perché viene applicato un tasso più elevato, in considerazione del maggior rischio di perdita, a cui sei esposto come investitore a causa di una maggiore incertezza sul rendimento futuro dei titoli, come ad esempio: le obbligazioni private, che dipende da una maggiore variabilità e meno prevedibile di determinati parametri, da cui essi dipendono.

Mi riferisco ovviamente a parametri, che possono essere ad esempio: il costo del denaro in Europa, l’indice ISTAT, che misura il livello effettivo dell’inflazione.
Hai bisogno probabilmente anche di sapere, che è davvero conveniente investire del denaro risparmiato, in titoli pubblici di stato o in buoni fruttiferi postali, per un lungo periodo di tempo, perché ti sarà possibile riscuotere degli interessi attivi maggiori e interessanti, con un rimborso futuro al loro valore nominale. Infatti i loro interessi maturano negli anni, in proporzione alla durata del proprio investimento finanziario realizzato e non solamente al capitale investito e al tasso dell’interesse applicato.

Essi tenderanno ad accrescersi con il trascorrere degli anni, anche perché possono essere capitalizzati e cioè calcolati anche sugli interessi maturati nell’anno precedente ed aggiunti al capitale come somma di denaro investita inizialmente.

Ti conviene quindi aspettare davvero degli anni in più prima di richiederne il loro rimborso, proprio perché potranno essere maggiori gli interessi attivi, che riceverai insieme alla restituzione della somma investita all’inizio, fino al raggiungimento di una scadenza comunque massima.
Può esserti utile anche sapere che gli interessi dei titoli pubblici di stato, dei buoni fruttiferi postali, matureranno ad un tasso anche fisso, ma inferiore di quello previsto per l’investimento in titoli privati, perché sono considerati maggiormente sicuri, se si pensa che il loro pagamento e il rimborso venga fatto con i soldi pubblici dell’emittente, che è lo stato italiano e non un privato.
Potrebbe esserti una scelta anche conveniente finanziariamente, quella di lasciare depositati sul conto corrente bancario o postale, anche dei piccoli risparmi in denaro, investiti per più anni e per un medio-lungo periodo di tempo, per riceverne dei maggiori interessi maturati ad un determinato tasso, ma in proporzione alle somme disponibili mediamente nel corso di ogni anno.

Se i tuoi possibili risparmi diminuiscono eventualmente anche nel corso di più anni, non può esserti più conveniente lasciarli depositati sul conto corrente personale, perchè non potrai averne l’accredito di interessi maggiori, di quelli maturabili nel breve periodo.
Penso che possa esserti anche molto conveniente e consigliabile, un’investimento di lungo periodo come ad esempio: quello immobiliare.
Tale investimento ad esempio, su una seconda casa è considerato maggiormente redditizio e sicuro, perché garantisce un rendimento negli anni, anche maggiore degli interessi maturati con altri investimenti finanziari, che consiste nella riscossione di canoni mensili continui, ogni volta che l’appartamento viene affittato a degli inquilini, in proporzione alla durata del suo possesso.

Ti sarà quindi possibile guadagnare, un capitale ulteriore a quello investito e con il vantaggio, anche di rivendere ad un terzo acquirente il proprio immobile, ad un valore di mercato maggiore, di quello che aveva al momento del suo acquisto.

 

Walter Moladori

 

Iscriviti alla newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *