News

Educazione finanziaria con un consulente, tutti i vantaggi

Il sistema finanziario: un mondo dalle mille sfaccettature

 

Il mondo economico moderno è in continua evoluzione, offrendo ai piccoli e grandi investitori differenti possibilità di intervento all’interno del mercato.

Se da un lato sempre un maggior numero di persone decide di dedicarsi al mondo finanziario in modo autonomo, dall’altro la conoscenza dei sistemi finanziari è abbastanza limitata.

Pochi individui sono in possesso di conoscenze che permettono di rispondere a domande in materia economica e anche per quel numero ristretto, la conoscenza del settore appare superficiale, media e poco avanzata.

Per questo continua a essere sempre di rilievo la figura del consulente. Ma nella nuova realtà economica anche questa si è trasformata in un professionista che non solo consiglia un cliente per un investimento, ma sta diventando anche colui che può ampliare la formazione di sempre più soggetti. Quali sono le prospettive della nuova realtà finanziaria?

Di seguito andremo ad analizzare come sia fondamentale l’educazione finanziaria attraverso la figura del consulente.

 

La nuova figura del consulente: da professionista a tutor

 

Se conosci anche in maniera superficiale il mondo del mercato finanziario moderno, sai bene che le realtà in continua evoluzione per certi aspetti portano delle novità che spesso non sono altro che il naturale percorso di un sistema in continua trasformazione.

Per anni il consulente finanziario è stato sempre visto solo come un elemento di connessione.

La sua figura è necessaria per coloro che vogliono investire i loro risparmi in borsa o nel mercato economico mondiale, ma non voglio dedicare del tempo a questa attività, oppure non desiderano apprendere informazioni e conoscenze riguardanti il settore. Interviene per questo il consulente, che grazie alla sua specifica conoscenza nel campo, offre l’opportunità di far fruttare i soldi di un cliente.

Ma le cose ormai stanno cambiando. In un mondo in cui condividere sui social è alla base delle nuove prospettive lavorative, anche nel mondo economico ormai si sente sempre più spesso parlare di educazione finanziaria e della figura del consulente.

Certo sono due parole che possono benissimo essere affiancate, ma nell’epoca moderna quale significato acquisiscono?

Cosa cambia nella figura del consulente?

Questo professionista non diventa solo il punto di riferimento per coloro che, inesperti del settore economico voglio investire rimanendo però ai margini. È una figura centrale anche per i piccoli e medi investitori che hanno appresso le basi e le conoscenze per effettuare operazioni commerciali e che vedono nella figura del consulente un suggeritore, una persona che dà consigli e gli indirizza verso idee innovative e possibili guadagni: un tutor.

Educazione finanziaria con un consulente: cosa vuol dire

 

In questa nuova visone nella figura del professionista finanziario si fonde quindi non solo la conoscenza del mercato, ma anche degli aspetti più profondi collegati al suo mondo e che si innestano in ambiti filosofici e psicologici.

L’educazione finanziaria diventa quindi uno strumento, utile e necessario al fine di poter realizzare la nuova realtà che si sta prospettando. Infatti il concetto di educazione è qualcosa strettamente collegato alla conoscenza.

Educare vuol dire poter trasferire delle informazioni da un soggetto a un altro. Nel caso del mondo finanziario si fa riferimento alla possibilità da parte di un consulente di poter allargare gli orizzonti della sua clientela, sia nel caso in cui affidi a lui i tuoi soldi, ma anche e soprattutto se vuoi imparare a comprendere il mondo finanziario.
La figura del consulente si sdoppia.

Da un lato si parla di educazione finanziaria come realtà che tende al fornire informazioni, a far comprendere l’insieme di parametri che verranno prese in considerazione al fine di una scelta di un asset oppure di un investimento particolare in borsa.
Dall’altro il consulente si trasforma e diventa un tutor, ovvero qualcuno che non solo consiglia ma insegna dalle basi alle scelte più complesse.

Grazie a questa figura quindi la tua comprensione del mondo economico viene migliorata.
La scelta quindi di un consulente è un elemento fondamentale nella complessità del tuo mondo finanziario. Non basterà individuare un soggetto che possa migliorare la condizione economica con dei consigli e suggerimenti, ma qualcuno che sia sempre in continuo aggiornamento e che sappia comprendere quelle che sono le tue esigenze e necessità. Questa figura non farà altro che guidarti in un percorso conducendoti verso nuove prospettive e spingendoti ad allargare i tuoi orizzonti.

 

Quali sono i vantaggi di un consulente: la possibilità di scelta

 

Ma quali sono i vantaggi di poter apprendere l’educazione finanziaria con un consulente?

Di sicuro risparmierai molto tempo nella tua formazione. Ti sarà indicato il percorso che si adatta di più alle tue esigenze, e che ti potrà portare dei benefici nella realtà quotidiana e in futuro. Ovviamente questo non esclude la tua continua formazione e aggiornamento.

Il consulente grazie alla sua esperienza ti potrà aiutare a comprendere in maniera complessiva e a 360° il mondo finanziario, valutando i prodotti più adatti e gli eventuali criteri di scelta. Il fine è quelli di renderti indipendente e completo nel tuo campo.

In questo maniera non solo riuscirai ad ampliare le tue conoscenze ma anche a gestire nel modo migliore i tuoi soldi.

Grazie all’educazione finanziaria si otterranno dei vantaggi economici con un miglioramento della tua capacità patrimoniale. E una volta che avrai raggiunto il tuo obiettivo, sarà inoltre compito della nuova figura di tutor-consulente continuare la tua educazione finanziaria nel saper mantenere in essere i tuoi profitti e gestirli nel modo più adatto e appropriato.

 

Walter Moladori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *